La mia vera mancanza di equilibrio

Oggi riflettevo su quante cose non rifarei più se potessi tornare indietro e quali invece farei con il senno di poi.
Non mi metterò ad elencarle una per una, un po’ perchè sarebbe una lista infinita e un po’ perchè non è nemmeno questo il punto.
Quante cose cambiereste se poteste tornare indietro?
Io non molte, nonostante sia sempre ipercritica nei miei confronti e nonostante pensi sempre che c’è una ragione o un’altra per cui sarebbe meglio se fossi diversa da cosi.
Starei di più sott’acqua quando ancora non ne avevo paura. Guarderei molti più pesci e mi farei venire le labbra viola come da bambina, per il troppo stare a mollo. E andrei molto più in profondità, ora che con la Ménière non posso più farlo.
Viaggerei di più durante i miei 20 anni, quando la paura di stare male in un posto sconosciuto non aveva ancora occupato la mia mente. Forse farei addirittura un viaggio da sola, perchè no.
Passerei più tempo con i miei nonni. Non ho rimpianti nei loro confronti, ma passerei ancora più tempo con loro se potessi.
Rimarrei più coerente con me stessa, impedendomi di fare cose che non mi appartengono per il gusto di piacere agli altri o di sentirmi parte di un gruppo.
Perchè la verità è che è l’insicurezza ad aver sempre guidato la mia vita.
E’ sempre stato questo bisogno impellente di piacere agli altri la mia vera mancanza di equilibrio.
Le orecchie, credo si siano solamente adattate al resto.
(In foto: io e Dani e i suoi tentativi di farmi andare sott’acqua con una maschera)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...