Non c’è una causa più importante di un’altra quando ci sono sofferenze di mezzo.

La verità nuda e cruda è che ci sono malattie di serie A e di serie B (che poi, fossimo solo di serie B andrebbe pure bene..).

Che se hai una malattia “famosa” hai più speranza di essere curato e di guarire, perchè ci sono ricerca e fondi che non finiscono mai.  Ci sono sponsorizzazioni famose e volti che si prestano a tutto ciò. (Sono contenta per loro ovviamente, nessuno dovrebbe essere malato e tutti abbiamo il diritto di essere curati e stare meglio.)

Poi ci siamo noi, che abbiamo un articoletto su un giornale ogni tanto, 3 minuti finali di una trasmissione nemmeno troppo seguita, che cerchiamo di farci conoscere ed invece otteniamo solo di  rompere i coglioni, persino ai nostri amici a volte. Come se volessimo attenzione per puro gaudio personale, come se esagerassimo con il volerci fare conoscere.

Perchè la verità è che siamo tutti incredibilmente egoisti, e quello che non ci tocca pensiamo non debba nemmeno riguardarci.

Io continuerò a scrivere della mia malattia, anche se serve a poco, forse a nulla. Ma va bene così, perchè a poco, forse a nulla, servono le persone che ogni giorno scelgono di ignorarci.

Ah, non c’è una causa più importante di un’altra quando ci sono sofferenze di mezzo.

 

(PS. So che avevo detto che avrei parlato della mini vacanza del lago di Garda. Ma non lo farò. Quei giorni speciali sono solo per me.)

2 pensieri su “Non c’è una causa più importante di un’altra quando ci sono sofferenze di mezzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...